Benvenuti nel mio blog

[top]

In un momento così difficile sento di dovere dire alcune parole su ciò che tutti noi stiamo vivendo. Le strade sono quasi deserte, i locali sono vuoti, i supermercati assaltati e c'è un'atmosfera assolutamente surreale.

Sento la maggiorparte dei ragazzi lamentarsi di questa 'clausura', perchè non possono vedere gli amici, perchè non possono andare al pub o in discoteca. Sembra quasi che per loro rimanere a casa sia un supplizio insopportabile. Sento di continuo frasi come ' sto impazzendo', 'non posso stare chiuso'. Alcuni di loro credono che i genitori siano esagerati, che non ci sia motivo di tutte queste precauzioni.

Forse è il momento di riflettere sulle responsabilità che ognuno di noi ha non solo nei confronti di se stesso ma anche degli altri. Il rispetto delle regole non protegge solo noi ma anche i nostri familiari e tutti quanti.

I pub li ritroveremo lì, così le discoteche, così le pizzerie.

Si può cercare di usare questo momento in modo costruttivo. Stare a casa non necessariamente deve creare un senso di claustrofobia. Possiamo ritrovare le nostre passioni, leggere, scrivere, fare ginnastica o qualsiasi altra cosa ci piaccia. Possiamo chiacchierare con i nostri familiari, prendere insieme un tè o guardare tutti insieme un flim.

E riflettere sul valore della vita e sulle responsabilità che abbiamo nei confrotni di essa!

Nella sezione 'Tematiche trattate' ho inserito un articolo che approfondisce l'argomento, per chi ne ha voglia.

 

 

                                   

 

 

 

 

Benvenuti a tutti!!!

 

 

 

Se stai leggendo questo articolo, vuol dire che hai scelto di entrare in questo blog e quindi, grazie.

 

 

 

Mi chiamo Roberta, sono mamma di due meravigliosi ragazzi di 11 e 15 anni e  sono anche la Dott.ssa Di Lorenzo, psicologa e psicoterapeuta familiare. Due ruoli, entrambi, che mi permettono di essere in contatto diretto con bambini e  ragazzi, con le loro emozioni, le paure, i sogni, le delusioni. Mi piace l'idea di potere condividere con voi le mie esperienze, di potere dare qualche consiglio se serve o semplicemente di confrontarmi con voi su tutti i temi delicati che riguardano la crescita dei nostri figli. Alcuni argomenti verranno trattati in modo serio, altri saranno usati per ridere un pò sulle nostre (dis)avventure da mamme. E così, in alcuni momenti forse parlerò più da mamma, in altri più da terapeuta.Spero comunque di essere utile, anche solo per qualche spunto di riflessione su aspetti che spesso, presi dalla frenesia delle giornate e dai ritmi intensi, possono sfuggirci.