Viveva una volta, in un lago incantato

 

un principe che mai aveva baciato.

 

Era tanto bello ma troppo timido, poverino

 

e stava sempre chiuso nel suo fortino;

 

ma un giorno una ragazza si perse nella foresta

 

e per trovare la direzione fece croce o testa.

 

Così arrivò davanti al castello

 

non ne aveva mai visto nessuno tanto bello;

 

Bussò alla porta un pò spaventata

 

magari ci abitava una strega, un orco o magari una fata;

 

invece aprì il principe con il suo azzurro mantello

 

e lei spalancò gli occhi per quanto era bello;

 

Si sentì triste perchè indossava stracci

 

ed i suoi lunghi capelli erano legati con vecchi lacci,

 

il principe era elegante e radioso

 

ai suoi occhi assolutamente meraviglioso.

 

"Salve, fanciulla. Posso aiutarla in qualcosa?"

 

e intanto pensava che fosse bella come a Maggio una rosa.

 

"Mi sono persa qui nella foresta

 

e la notte ad arrivare è lesta"

 

"Può passare la notte qui al castello

 

c'è tanto spazio ed un caldo fuocherello"

 

La giovane entrò e ammirò lo splendore

 

il profumo di zuppa ed il dolce tepore.

 

"Cosa ci faceva nella foresta a quest'ora?"

 

chiese il principe, guardandola ancora.

 

"Seguivo un cavallo, uno splendido destriero

 

lucente, dal mantello tutto nero"

 

"E' il mio cavallo, gli piace vagare

 

esplorare la foresta e poi tornare"

 

"Ma lei vive qui da solo, completamente?

 

un principe può avere tutto ciò che vuole facilmente"

 

"Si, se intende oro e ricchezze solamente

 

ma qualcuno che mi ami per ciò che sono difficilmente."

 

"capisco cosa possa accadere

 

quando guardano me solo gli stracci sembrano vedere"

 

"Davvero non notano così tanta bellezza?"

 

chiese lui, sentendo che nel suo cuore entrava una fresca brezza.

 

"Davvero, principe, lei mi trova bella?

 

Lei può avere chiunque, qualsiasi donzella"

 

"E' la prima volta che nel cuore ho tanto coraggio"

 

disse il principe e gli parve che lei del sole fosse un raggio.

 

"Io non voglio qualsiasi donzella,

 

voglio lei mia damigella

 

voglio che sia sua qualsiasi mia ricchezza

 

mi basta in cambio una sola carezza"

 

Non mi serve la sua ricchezza, principe amato

 

è una cosa che nella vita non ho mai desiderato.

 

A me basta il suo amore

 

e di essere al centro del suo cuore."

 

 "Io non sono mai stato innamorato

 

ma quando l'ho vista arrivare su quel prato

 

non mi è importato che di stracci fosse vestita

 

lei ha portato gioia nella mia vita"

 

E così il principe ha trovato la sua principessa

 

che sia vestita di stracci, a chi in fondo interessa?